IL RETAGGIO DELLA RIFORMA RADICALE

 
 

 

5 DALL’ANABATTISMO RIVOLUZIONARIO A QUELLO MODERATO E PACIFISTA

 

 

 

Lo scopo di anabattisti come Balthasar Hubmaier, Pilgram Marpeck, Jakob Hutter, Marcin Czechowic e Francis David non era solo quello di costruire una nuova chiesa ma anche una nuova società, il regno di Dio sulla terra nell’Europa del loro tempo.

 

Quando videro che Lutero e Zwingli usavano la forza secolare per difendere le loro posizioni e per perseguitarli, gli anabattisti si orientarono verso un congregazionalismo separatista. Dove fu possibile, cioè in contesti meno ostili come nel regno anabattista transilvanico di Jan Zápolya o nella Waldshut di Hubmaier, gli anabattisti cercarono di conciliare la loro concezione della chiesa con quella dello stato.

 

Rembradt. Il predicatore mennonita Amslo e la moglie ( 1641).
Rembradt. Il predicatore mennonita Amslo e la moglie ( 1641).

 

L’ex prete cattolico Menno Simons (1496-1564) contribuì a trasformare l’anabattismo millenarista delle origini, che aveva avuto aspetti violenti, in un movimento moderato e pacifista con la sua predicazione itinerante e numerosi scritti, che iniziavano tutti con la citazione di un passo della I lettera di Paolo ai Corinti (“nessuno può porre un fondamento diverso da quello che già vi si trova, che è Gesù Cristo”). Al suo nome è legato il principale movimento anabattista, i Mennoniti.

 

 

 

( 2017 – 03 – 02 )