EISLEBEN

 

 

Oggi, a circa 500 anni dalla Riforma e dall'inizio dell'epoca moderna, a Eisleben e a Wittenberg si può ancora respirare l'atmosfera di quei tempi lontani. Le due città ospitano eccezionali monumenti che rendono omaggio a Lutero, come la casa in cui nacque e morì, il monastero in cui visse e la chiesa dove affisse le sue 95 tesi.

Eisleben: casa natale di Martin Lutero.L'edificio è stato rimordenato. Dal 1996 è considerato dall'UNESCO patrimonio dell'umanità.
Eisleben: casa natale di Martin Lutero.L'edificio è stato rimordenato. Dal 1996 è considerato dall'UNESCO patrimonio dell'umanità.

 

Questi luoghi autentici che fecero da cornice agli eventi chiave della Riforma sono stati dichiarati patrimonio dell'UNESCO nel 1996 per il loro valore universale.

  

Martin Lutero nacque a Eisleben il 10 novembre 1483 e vi morì il 18 febbraio 1546. Oggi si può fare una passeggiata dall'antica piazza del mercato con le imponenti case borghesi, il monumento a Lutero e il municipio storico.

 

Eisleben: l'antica piazza del mercato dove si trova la statua di Martin Lutero. Alle spalle della statua l'edificio comunale. sullo sfondo le guglie della chiesa luterana di S. Andrea.
Eisleben: l'antica piazza del mercato dove si trova la statua di Martin Lutero. Alle spalle della statua l'edificio comunale. sullo sfondo le guglie della chiesa luterana di S. Andrea.
Eisleben: la statua di Martin Lutero nella piazza del mercato. Sullo sfondo le guglie della chiesa evangelica di S. Andrea.
Eisleben: la statua di Martin Lutero nella piazza del mercato. Sullo sfondo le guglie della chiesa evangelica di S. Andrea.

Eisleben è una delle più antiche città della Germania: abbiamo sue tracce già nell'anno 994.

 

Nel centro storico della città abbiamo tre chiese: S. Andrea, S. Pietro e Paolo, S. Nicola.

EISLEBEN: CHIESA DI S. ANDREA
EISLEBEN: CHIESA DI S. ANDREA

 

Chiesa di S. Andrea

La chiesa di Sant'Andrea è uno dei più importanti memorial su Lutero. Questa chiesa si trova nel focus del centro storico di Eisleben.

Di origine romanica, fu ricostruita dopo l'incendio nel 1498 come una chiesa a sala tardo gotica a tre navate.

La grande pala che è nella parte centrale rappresenta la benedizione di Maria come Regina del Cielo.  L'organo è stato costruito nel 1877.

Partendo dalla casa natale di Lutero si raggiunge la chiesa dei Santi Pietro e Paolo in cui il riformatore venne battezzato, il percorso prosegue quindi verso la chiesa di Sant'Andrea con il pulpito originale da cui il padre della Riforma predicava, tocca la chiesa di Sant'Anna con l'unica bibbia illustrata in pietra in Europa e si conclude nella casa-museo dove Lutero spirò.

 

EISLEBEN: CHIESA DI S: PIETRO E PAOLO
EISLEBEN: CHIESA DI S: PIETRO E PAOLO

 

La chiesa di S. Pietro e Paolo è quella nella quale - l'11 novembre 1483 - ( cioè il giorno dopo la sua nascita e nella festività di S. Martino) fu battezzato Martin Lutero.

La Chiesa di San Pietro e Paolo è una chiesa tardo-gotica nella quale fanno impressione i pilastri distinti e il loro volteggio.

La sala del coro è determinato da un altare tardo gotico dedicata a S. Anna. Al centro dell'altare è il gruppo grazioso di Sant'Anna.

S. Anna, la nonna di Gesù, era molto venerata nel Medioevo. E 'considerata la patrona delle miniere. Una particolarità nella predella dell'altare è la rappresentazione dei pastori come minatori. 

 

È una chiesa che viene visitata ogni anno da circa 15.000 visitatori per ricordare questo evento.

Attualmente -con la nuova fonte battesimale che si trova al centro della chiesa - questa si propone come "centro di battesimo Eisleben". 

La possente cupola rinascimentale di questa chiesa domina la vista sul quartiere di Eisleber ponte. L'interno della chiesa a sala sorprende per la sua ampiezza e proporzioni equilibrate.

 

EISLEBEN: CHIESA DI S. NICOLA
EISLEBEN: CHIESA DI S. NICOLA

 

I cittadini di Eisleben hanno conservato e valorizzato tenacemente non solo queste chiese ma anche le abitazioni che furono casa natale e casa di morte del grande riformatore tedesco: queste ultime infatti sono adibite a musei.

Così i fedeli / turisti che si recano ad Eisleben ( sono circa 15 ÷ 20 mila l'anno ) possono, visitando tali musei, avere una cognizione del mondo di Lutero.

 

La casa natale di Lutero. Nello sfondo di sinistra la chiesa di S. Pietro e Paolo.
La casa natale di Lutero. Nello sfondo di sinistra la chiesa di S. Pietro e Paolo.

 

Così partendo dalla casa natale di Lutero si piò raggiungere la chiesa dei Santi Pietro e Paolo in cui il riformatore venne battezzato. Il percorso prosegue quindi verso la chiesa di Sant'Andrea ( con il pulpito originale da cui il padre della Riforma predicava), tocca la chiesa Sant'Anna con l'unica Bibbia illustrata in pietra in Europa e si conclude nella casa-museo dove si presume che Lutero sia spirato.

 

EISLEBEN: LA CASA DOVE SI PENSA SIA MORTO MARTIN LUTERO.
EISLEBEN: LA CASA DOVE SI PENSA SIA MORTO MARTIN LUTERO.

 

La casa dove si pensa sia morto Martin Lutero si trova di fronte alla chiesa di S. Andrea sulla piazza del mercato.

È adibita a museo dedicato alla mostra "Lutero, ultima istanza" per le ultime tre settimane di vita di Martin Lutero. Oltre a vari report sull'evento, include la cappa originale della bara di Lutero e la sua maschera mortuaria.

Dal 1996, la casa della morte, così come la città natale di Lutero, sono un patrimonio mondiale dell'UNESCO.

Nella casa museo dove si suppone sia morto Martin Lutero si conserva, fra le altre cose, un dipinto che lo raffigura insieme alla moglie Caterina Von Bora

 

 

La casa natale di Martin Lutero, nella quale i cittadini crearono un memoriale già nel 1693, è il primo museo tedesco e uno degli spazi espositivi più antichi al mondo.

 

Anche l'edificio in cui il riformatore morì, una casa patrizia tardo-gotica risalente al 1500 circa, ospita oggi un museo e un memoriale.

Nella chiesa di S. Andrea - edificata nel 1180 e completamente rifatta alla fine del XV secolo - Lutero diede i suoi ultimi 4 sermoni. Il 14 febbraio 1546 diede il suo ultimo sermone sul testo biblico Matteo 11: 28 - "venite a me voi tutti che siete affaticati e oppressi. Io vi darò riposo".

 

Un'altra chiesa evangelica protestante di Eisleben è quella di S. Anna.

 

 

EISLEBEN: CHIESA EVANGELICA DI S. ANNA. VISTA ESTERNA
EISLEBEN: CHIESA EVANGELICA DI S. ANNA. VISTA ESTERNA

 

Questa chiesa - che è stata la prima chiesa della contea a essere dichiarata protestante - è famosa per una serie di 29 pannelli in pietra arenaria che illustrano vari episodi e personaggi della Bibbia, sia dell'AT che del NT. L'autore ( 1585 ) è stato lo scultore Hans Thon Uttendrup da Münster in Westfalia.

 

Pannello che raffigura la creazione
Pannello che raffigura la creazione
questo pannello raffigura l'apostolo Giovanni
questo pannello raffigura l'apostolo Giovanni

 

Alla sua morte Lutero vi seppellito nella chiesa di S. Andrea ma dopo alcuni anni le sue spoglie furono traslate a Wittenberg.

 

Quindi la tomba di Lutero si trova a Wittenberg. Anche di questa splendida città si consiglia visitare il centro storico sulle tracce del padre della Riforma. Le tappe del percorso sono la chiesa del castello sul cui portone Lutero affisse le sue famose 95 tesi nel 1517, le tombe e le abitazioni del riformatore e del suo geniale collaboratore Melantone, le corti del pittore Cranach e la chiesa cittadina con l'imponente altare di Cranach

 

 

Tornando ad Iesleben mostriamo due immagini satellitari della città con indicati alcuni siti importanti:

Img satellitare del centro storico di Eisleben. Vi sono indicati tre punti importanti.
Img satellitare del centro storico di Eisleben. Vi sono indicati tre punti importanti.
img satellitare di Eisleben. Si nota la vicinanza fra la casa natale di Lutero e la chiesa di S. Pietro e Paolo.
img satellitare di Eisleben. Si nota la vicinanza fra la casa natale di Lutero e la chiesa di S. Pietro e Paolo.

 

 

 

( 160401)  Consoli Silvestro