Progettare vaccini con la biologia strutturale

 

 

La possibilità di osservare e manipolare le molecole con precisione sempre più grande sta dando i suoi frutti nel campo della progettazione di vaccini.

 Un gruppo di ricercatori dello statunitense National Institute of Allergy and Infectious Diseases (NIAID) ha tracciato nei minimi particolari il meccanismo di azione di un anticorpo in grado di legarsi a una specifica proteina, denominata proteina F, sulla superficie del virus respiratorio sinciziale (RSV), e di inibire così l'infezione da parte di questo virus che nel mondo uccide circa 160.000 bambini ogni anno.

 

Nei mesi successivi lo stesso gruppo di ricerca ha dimostrato che il risultato ottenuto in precedenza può essere sfruttato per progettare una proteina F da usare come immunogeno, il principale componente di un vaccino.

 Le prime sperimentazioni fanno ben sperare che sia questa la strada giusta per trovare un vaccino contro l'RSV.

 

Fonte “Le Scienze” news letters del 20 Dic 2013

 

http://www.lescienze.it/news/2013/12/19/news/science_10_scoperte_importanti_2013-1935664/?ref=nl-Le-Scienze_20-12-2013

  

(131229) 

          Ü indietro