Quali armi ai Curdi?

 

Bisogna tenere conto che i Peshmerga ( cioè le truppe del Kurdistan ) fino ad ora si sono serviti di materiale di produzione russa. Pertanto la fornitura di armi dovrà contemplare questa compatibilità.

L’Italia potrebbe fornire essenzialmente armamento leggero made in Italy ( elmetti, giubbotti antischeggia, apparati radio, designatori Laser,  e residui di magazzino di mitragliatrici Beretta MG, dispositivi di rilevamento esplosivi )  nonché materiale bellico made in Russia acquisito negli anni novanta – durante la guerra balcanica – a seguito del sequestro di un mercantile. Si tratta di materiale datato ma ancora valido ( munizioni, mitragliatori Kalashnikov, missili anticarro, razzi Katiuscia, ecc. ).

Gran Bretgna, Francia e Stati Uniti potrebbero fornire materiale più sofisticato ( armi anticarro, droni armati con missili Helfire ).

La Germania potrà fornire dei blindati privi di armamento.

 

<< BACK

 

( 140819)