http://www.neurology.org/content/early/2014/08/13/WNL.0000000000000792.abstract

 

Objective: We investigated a large sample of patients with amyotrophic lateral sclerosis (ALS) at rest in order to assess the value of 18F-2-fluoro-2-deoxy-d-glucose (18F-FDG) PET as a biomarker to discriminate patients from controls.

 

Obiettivo: Abbiamo studiato un ampio campione di pazienti affetti da sclerosi laterale amiotrofica (SLA) a riposo, al fine di valutare il valore di 18F-2-fluoro-2-deossi-D-glucosio (18F-FDG) PET come biomarker per discriminare i pazienti dai controlli.

 

 

 

Methods: A total of 195 patients with ALS and 40 controls underwent brain 18F-FDG-PET, most within 5 months of diagnosis. Spinal and bulbar subgroups of ALS were also investigated. Twenty-five bilateral cortical and subcortical volumes of interest and cerebellum were taken into account, and 18F-FDG uptakes were individually normalized by whole-brain values. Group analyses investigated the ALS-related metabolic changes. Discriminant analysis investigating sensitivity and specificity was performed using the 51 volumes of interest as well as age and sex. Metabolic connectivity was explored by voxel-wise interregional correlation analysis.

 

Metodi: Un totale di 195 pazienti con SLA e 40 controlli sottoposto cervello 18F-FDG-PET, la maggior parte entro 5 mesi dalla diagnosi. Sono stati inoltre esaminati i sottogruppi spinale e bulbare di SLA. Venticinque bilaterali volumi corticali e sottocorticali di interesse e cervelletto sono stati presi in considerazione, e fumaioli 18F-FDG sono stati normalizzati singolarmente da valori intero-cervello. Gruppo analisi ha studiato gli SLA relativi cambiamenti metabolici. L'analisi discriminante indagando sensibilità e specificità è stata effettuata utilizzando i 51 volumi di interesse così come l'età e il sesso. Connettività metabolica è stato esplorato da analisi di correlazione interregionale voxel-wise.

 

 

Results: Hypometabolism was found in frontal, motor, and occipital cortex and hypermetabolism in midbrain, temporal pole, and hippocampus in patients with ALS compared to controls. A similar metabolic pattern was also found in the 2 subgroups. Discriminant analysis showed a sensitivity of 95% and a specificity of 83% in separating patients from controls. Connectivity analysis found a highly significant positive correlation between midbrain and white matter in corticospinal tracts in patients with ALS.

 

Risultati: ipometabolismo è stato trovato nel frontale, motore, e corteccia occipitale e ipermetabolismo nel mesencefalo, polo temporale e dell'ippocampo in pazienti affetti da SLA rispetto ai controlli. Un modello metabolico simile è stato trovato anche nei 2 sottogruppi. L'analisi discriminante ha mostrato una sensibilità del 95% e una specificità del 83% nel separare pazienti dai controlli. Analisi Connettività trovato una correlazione positiva altamente significativa tra il mesencefalo e sostanza bianca in tratto corticospinale in pazienti con SLA.

 

Conclusions: 18F-FDG distribution changes in ALS showed a clear pattern of hypometabolism in frontal and occipital cortex and hypermetabolism in midbrain. The latter might be interpreted as the neurobiological correlate of diffuse subcortical gliosis. Discriminant analysis resulted in high sensitivity and specificity in differentiating patients with ALS from controls. Once validated by diseased-control studies, the present methodology might represent a potentially useful biomarker for ALS diagnosis.

 

Conclusioni: 18F-FDG distribuzione cambia nella SLA hanno mostrato un chiaro modello di ipometabolismo nella corteccia frontale e occipitale e ipermetabolismo nel mesencefalo. Quest'ultimo potrebbe essere interpretato come il correlato neurobiologico della diffusa gliosi sottocorticale. L'analisi discriminante ha provocato un'alta sensibilità e specificità nel differenziare i pazienti con SLA da controlli. Una volta convalidato da studi malati-controllo, l'attuale metodologia potrebbe rappresentare un biomarker potenzialmente utile per la SLA diagnosi.

 

 

Classificaton of evidence: This study provides Class III evidence that 18F-FDG-PET accurately distinguishes patients with ALS from normal controls (sensitivity 95.4%, specificity 82.5%).

 

Classificazione della prova: Questo studio fornisce la prova che la classe III 18F-FDG-PET distingue accuratamente i pazienti con SLA da controlli normali (sensibilità 95,4%, specificità 82,5%).

 

<< back