Incontro fra Papa Francesco e il pastore G. Traettino: considerazioni.

 

I «semi» dell'incontro del 28 Luglio 2014 risalgono al 1998, quando Bergoglio incontrò in Argentina diversi pastori evangelici tra cui Traettino. Ne nacquero buoni rapporti poi ravvivati da una recente visita di Traettino in Vaticano da cui è nata l'idea di una visita dello stesso Papa alla comunità casertana pentecostale.

 

L'incontro inizialmente era destinato a restare «privatissimo». Bergoglio e Traettino ne avrebbero dato notizia solo a udienza avvenuta per evitare i clamori massmediatici e la selva delle televisioni e dei fotografi appostati davanti all'edificio della comunità pentecostale di Caserta.

È la prima uscita da Roma di un Papa per fare visita a un pastore protestante. Bergoglio si è recato prima a casa del pastore Traettino per incontrare la sua famiglia. Da via Botticelli, Bergoglio e Traettino hanno viaggiato su una Focus blu, la stessa che Francesco utilizza abitualmente a Roma, per raggiungere via Feudo e incontrare la comunità pentecostale la "Chiesa evangelica della Riconciliazione", dove lo attendeva una piccola folla.

Il Papa aveva con sé una borsa nera da lavoro. Con la mano ha fatto un cenno di saluto ai fedeli che dai balconi dei palazzi circostanti lo hanno chiamato per poi entrare nell'edificio in costruzione accolto dall'applauso dei 350 evangelici presenti provenienti oltre che dall'Italia, anche dagli Usa, dal Canada, dall'Argentina, da Spagna, da Francia e dall'India.

 

"Buon giorno a tutti, siamo felici di vedere papa Francesco tra noi e di applaudirlo, dobbiamo fare però un applauso ancora più forte a Gesù", ha detto il pastore introducendo l'incontro tra Papa Francesco e i pentecostali, iniziato con la preghiera del Padre Nostro. Uno striscione con la scritta "Gesù è il Signore" è sulla parete di fondo dell'aula.

L'edificio della Chiesa della Riconciliazione di Caserta è un cantiere aperto, anche in senso letterale: un rustico di cemento armato delimitato in fondo da una parete e sui lati da colonne. Il quarto lato è schermato solo da un grande telo bianco. Al posto del campanile c'è una gru (Traettino oltre a essere ministro del culto, a Caserta è noto anche come imprenditore edile).

 

<< back