"Catania Insieme" – Scuola d'Italiano x Migranti

Festa chiusura anno scolastico 2012 – 2013

 

Catania 13 Giugno 2013

 


 

La corale delle chiese battiste & valdese di Catania ha animato la serata / festa del 13 Giugno nel corso della quale – con la consegna degli attestati ai frequentatori – si é concluso l'anno scolastico 2012 – 2013 della Scuola di Italiano per migranti svolta dall'Associazione "Catania Insieme ".

 

La festa si è svolta presso i locali della chiesa battista – via Capuana 14 – presenti non solo gli addetti ai lavori e parte dei membri delle due chiese evangeliche ma numerosi ospiti che hanno risposto con gioia a un invito ormai abituale.

 

La scuola di Italiano infatti è solita dare forma solenne e festaiola alla conclusione dell'anno scolastico ma anche all'inizio delle vacanze natalizie: non desiderio di autocelebrazione bensì occasione di incontro e accoglienza fra i migranti e gli indigeni.

La scuola di Italiano – questo che si conclude è già il 18° anno di attività – svolge – insieme ad altri enti ed associazioni - il suo piccolo ma importante ruolo nel campo dell'integrazione degli migranti.

La sua sede di servizio é presso i locali della chiesa battista e le attività di studio si svolgono con frequenza bisettimanale: lunedì e giovedì sera.

Doris e Chiara firmabo gli "Attestati"
Doris e Chiara firmabo gli "Attestati"
Uno degli "Attestati"
Uno degli "Attestati"

Il numero dei frequentatori è variabile sia di anno in anno – in base ai flussi migratori – e sia - in corso d'anno - in base alle fluttuazioni del mercato del lavoro. É variabile anche rispetto alle aree geografiche di provenienza.

 

Quest'anno, i frequentatori sono stati circa 50, si è riscontrata una notevole presenza ( ventuno unità ) di migranti appartenenti alla comunità cinese.

I frequentatori non sono necessariamente migranti dell'ultim'ora ma spesso sono già in Italia da diversi anni e frequentano – in questo caso - per perfezionare la conoscenza della nostra lingua.

 

L'attività docente è stata svolta da volontari di madrelingua. La preside della scuola di Italiano é Chiara Crifò, docente di lettere presso un scuola statale di Catania.

 

I programmi sono declinati in funzione della situazione di partenza dei frequentatori: pertanto si parte da un livello di "accoglienza", per poi passare a un livello "base" , fino via a livelli "standard" e "avanzati".

 

L'attività didattica non é consistita - anche quest'anno - solo in classiche lezioni in aula ma è stata accompagnata da visite guidate al nostro territorio con ovvie finalità culturali e di aggregazione: visita notturna ( con guida ) al Monastero dei Benedettini, visita guidata al Centro storico della città ( teatro greco, teatro romano, ecc. ), visita al parco protetto di Acitrezza ( giro attorni ai faraglioni su barca con oblò subacqueo ), alla casa ( se così è ) dei Malavoglia e pizzata finale.

 

Gli attestati prodotti quest'anno – molto utili e molto richiesti dai migranti – sono stati una quarantina.

 

Molto apprezzata e molto applaudita l'esibizione della corale guidata e preparata dal M° Angela Lorusso Rapisarda; vari elementi della corale fanno pure parte del Coro Nazionale ASAF dell'UCEBI.

 

La serata è stata anche occasione di autofinanziamento e di pubblicità dell'Associazione "Catania Insieme" della quale si è perorata – tramite Doris Haller presidente dell'Associazione - l'adesione.

Infine un'agape sorerna/fraterna con pietanze portate e preparate dai molti convenuti.

Una bellissima serata e un appuntamento al prossimo anno 2013 – 2014.

 

(130615) Silvestro Consoli