Proseguono gli incontri ecumenici

 

past avventista Alan Codovilli
past avventista Alan Codovilli

 

Proseguono a Catania gli incontri ecumenici di preghiera. Iniziati il 19 Ottobre ( chiesa S. Chiara), sono stati seguiti ( secondo il calendario concordato nel mese di settembre dai responsabili delle chiese aderenti ) da quello del 16 Novembre ( chiesa avventista via Sapri 18 ) e poi da quello del 14 Dicembre ( chiesa battista via Capuana 14 ).

Laura Testa, past.ra delle ch Battista e Valdese di Catania
Laura Testa, past.ra delle ch Battista e Valdese di Catania

 

Il filo conduttore di tutti gli incontri é E voi chi dite che io sia?” (Luca 9:20, Marco 8:29, Matteo 16:15).

 

In ogni incontro la chiesa ospite cura la liturgia, viene invece affidata a una diversa confessione la responsabilità della meditazione biblica. Segue poi il dibattito.

 

Incontro del 14 Dicembre 2012
Incontro del 14 Dicembre 2012

 

Nell'incontro del 14 Dicembre il fr. Alan Codovilli, past. della chiesa avventista di Catania, ha condotto la sua meditazione mettendo in evidenza che i brani dei vangeli scolpiscono un'immagine di Gesù nella quale la sua divinità e la sua umanità si sovrappongono. Il Gesù uomo – Dio che si abbassa fino a noi - condivide nella quotidianità l'esistenza dei suoi discepoli. Ma Gesù condivide la fragilità e la debolezza di ognuno di noi in modo totale: muore sulla croce rinunciando a ogni possibilità divina. Il Gesù della croce illumina la nostra vita soprattutto nei momenti più difficili, quelli della malattia, del lutto, del dolore. Momenti nei quali preghiamo per un intervento divino che ci liberi e ci esenti dalla prova. Momenti nei quali aspettiamo un "miracolo" che talvolta non si manifesta.

Il successivo dibattito – cui hanno partecipato fr/sor delle chiese battista, valdese, esercito della salvezza, movimento dei focolari, cattolica - ha permesso di cogliere vari aspetti della comprensione del testo.

16 Novembre 2012 - Don Nunzio Capizzi
16 Novembre 2012 - Don Nunzio Capizzi

 

Nell'incontro del 16 Novembre, tenuto presso la chiesa avventista, la meditazione era stata condotta da Don Nunzio Capizzi. Ha rapportato i testi dei vangeli con l'inquietudine e la mancanza di punti di riferimento religiosi dei giovani del nostro tempo. I discepoli e gli uditori della predicazione di Gesù avevano un orizzonte costituito dai personaggi biblici e dagli esponenti religiosi di quel tempo: Elia, Giovanni Battista, profeti. Pertanto erano portati a interpretare Gesù in quelle categorie religiose. "E voi chi dite che io sia ?". Gesù porta invece i suoi discepoli a pensare in modo diverso: dovranno comprenderlo in un modo diverso dalle consuete categorie religiose. Anche Pietro che aveva risposto in maniera formalmente corretta dovrà comprendere che seguendo Gesù la sua vita cambierà. La domanda di Gesù é rivolta oggi a ciascuno di noi: rispondendo dobbiamo sapere che la risposta corretta é quella che include – seguendo il Cristo - il cambiamento della nostra vita. Solo in novità di vita é possibile essere vicini a chi soffre, a chi é alla ricerca di punti di riferimento, Solo in novità di vita potremo veramente indicare agli altri Cristo come l'Unico che ha "parole di vita eterna".

Anche qui il dibattito ha permesso di cogliere vari aspetti del tema.

 

Il prossimo incontro é previsto il 15 Febbraio, ore 18.30, presso la chiesa Ortodossa. La meditazione a cura della chiesa Luterana.

 

 

(121217) Silvestro Consoli