Matera: insediamento del pastore Luca Reina

 

Giuseppe Montemurro

 

( da Riforma n. 30/2016 )

 

 

Molti giovani delle chiese battiste siciliane - nel corso de tempo -hanno risposto alla chiamata del Signore per il ministerio della Parola.

Ricordiamo fra i tanti Carmelo Inguanti, Filadelfo Maci, Salvatore Reiti, Giuseppe Tuccitto, Carmelo Mollica, Salvatore Rapisarda, Silvia Rapisarda, Sandra Spada. L'ultimo di questi virgulti è il fratello Luca Reina.

Luca Reina che ha seguito il corso a distanza della Facoltà di Teologia, conseguendo competenze teologiche certificate dalla predetta FVT, con l'atto 100 del CE dell'UCEBI è stato ammesso come candidato al ruolo pastorale.

Ai sensi dell’art. 30/RU, è stato quindi ammesso al periodo di prova, della durata di tre anni, a far data dal 1 giugno 2016, e destinato alle Chiese di Matera e Miglionico, preso atto del gradimento da loro espresso.

Il candidato risiederà nell’alloggio di servizio messo a disposizione dall’Ente Patrimoniale.

Durante il periodo di prova il pastore Luca Reina sarà seguito ed assistito da uno o più pastori designati dal Collegio pastorale.

Riportiamo il report del culto di insediamento pubblicato da Riforma. 

A noi sostenerlo nella preghiera affinchè il suo ministero possa dare frutti per la Vigna del Signore.

 

 

Domenica 3 luglio nella chiesa battista di Matera (v. Gravina) si è insediato il pastore in prova Luca Reina, alla presenza del presidente dell’Unione Evangelica battista d’Italia, pastore Raffaele Volpe.

 

Luca Reina, 37 anni, è stato assegnato dal CE dell'UCEBI alle chiese di Matera e Miglionico, da sempre unite dal ministerio di uno stesso pastore. Il pastore vivrà questa sua vocazione e missione insieme alla moglie Valentina e ai loro due splendidi figli.

Al culto di insediamento oltre ai membri delle due chiese hanno partecipato quasi tutte le chiese evangeliche battiste di Puglia e Lucania con folte delegazioni.

 

Erano altresì presenti il responsabile dello ecumenismo della diocesi cattolica di Matera, don Donato Giordano, accompagnato da don Gino e don Filippo della chiesa della santa Famiglia, legata alla comunità battista da comunione fraterna e da attività ecumeniche costanti vissute nel corso degli anni.

Anche l’anziano di chiesa della chiesa evangelica pentecostale di via San Pardo ha avuto modo di portare i suoi saluti di benvenuto e le sue benedizioni al pastore Luca Reina.

 

Erano anche presenti i genitori e suoceri del pastore provenienti dalla chiesa battista di Catania Librino, insieme a una delegazione della chiesa.

Il presidente Raffaele Volpe nel suo sermone ha benedetto il ministerio del nuovo pastore esortando tutti a cooperare per il bene comune delle chiese battiste, dell’Unione battista tutta affinchè la presenza evangelica in Italia, seppur minoranza, possa essere efficace nell’evangelizzazione e nella testimonianza.

Le riflessioni sul sermone sono state riprese quasi da tutti gli ospiti negli interventi di saluto e di calorosa accoglienza al nuovo pastore.

La liturgia, molto partecipata, ha visto il coinvolgimento del gruppo giovani nella musica e nel canto e i componenti del consiglio di chiesa nelle letture e nelle preghiere. Il culto di insediamento è stato pieno di gioia e di riconoscenza al nostro Signore Dio e si è concluso con un’agape fraterna.

 

 

Tutti insieme abbiamo offerto la nostra lode e il nostro ringraziamento a Dio per la gioia che ci ha concesso in questa giornata e per un tempo nuovo da vivere alla sua gloria.

 

Foto per gentile concessione del past. Enzo Reina.

Introduzione S. Consoli.

 

 

 

( 160802)