Il circolo vizioso tra

riscaldamento climatico e aerei


15 Luglio 2015 

 

L'incremento della temperatura globale ha cambiato la circolazione dei venti alle quote di volo degli aerei, aumentando i tempi di percorrenza delle rotte. Ma gli aerei, a loro volta, rimanendo più tempo in aria, rilasciano sempre più anidride carbonica in atmosfera, aumentando il riscaldamento climatico

Il motore di un velivolo commerciale
Il motore di un velivolo commerciale

Secondo l'International Panel on Climate Change (IPCC) dell'ONU, i voli aerei rendono conto del 3,5 per cento delle emissioni globali di anidride carbonica di origine antropica. Ma c'è un effetto di rinforzo positivo che finora è stato in gran parte trascurato: il riscaldamento globale cambia gli schemi di circolazione dei venti in alta quota, aumentando i tempi di volo degli aerei; e dato che restano in volo più a lungo, gli aerei producono più anidride carbonica, aumentando la concentrazione di gas serra in atmosfera.

 

È questo il circolo vizioso scoperto dai ricercatori del Woods Hole Oceanographic Institution, che ha sede nel Massachusetts e dell'Università del Wisconsin a Madison guidati da Kris Karnauskas che firmano un articolo apparso sulla rivista “Nature Climate Change


http://www.wired.it/scienza/ecologia/2015/07/17/riscaldamento-globale-voli-aereo/



( 150720)