XXIX GIORNATA

 

 DEL PROTESTANTESIMO SICILIANO

 

 

Sta per iniziare la registrazione del culto: il regista Marco Davite fa le ultime spiegazioni ai presenti: non guardare le telecamere, non usare i telefonini, non fare foto, come muoversi durante la S. Cena, pazientare x eventuali interruzioni.i
Sta per iniziare la registrazione del culto: il regista Marco Davite fa le ultime spiegazioni ai presenti: non guardare le telecamere, non usare i telefonini, non fare foto, come muoversi durante la S. Cena, pazientare x eventuali interruzioni.i

Quest'anno la "giornata del protestantesimo siciliano" ( siamo giunti alla XXIX edizione ) si è svolta a Scicli, invece che a Riesi dove solitamente si tiene.

Diversa anche la data: il 24 Aprile, invece che il solito 25 Aprile.

È stata una variazione indotta dalla richiesta della FCEI ( Federazione delle chiese evangeliche Italiane ) di registrare - nell'ambito della rubrica Protestantesimo - un culto nella piazza si Scicli.

 

Il Culto è stato diffuso in differita, dalla RAI in eurovisione, il giorno di pentecoste ( 15 maggio 2016 ).

 

Così nella mattinata di domenica 24 ci siamo ritrovati a Scicli. Tantissimi provenienti dalle varie chiese evangeliche della Sicilia: da Catania la consistenza di due pullman ( oltre a vari in auto ), da Pachino, da Palermo, da Riesi /Caltanissetta, ecc.. Fratelli e sorelle delle chiese valdesi, metodiste, battiste, avventiste, luterane.

Il culto sta per iniziare: molti presenti provenienti dalle varie chiese siciliane e di varie denominazioni: avventisti, battisti, luterani, metodisti, valdesi
Il culto sta per iniziare: molti presenti provenienti dalle varie chiese siciliane e di varie denominazioni: avventisti, battisti, luterani, metodisti, valdesi

In piazza Italia era stato allestito un palcoscenico, una fitta serie di sedie disposte ordinatamente su più file per accogliere centinaia di persone, tavoli per la S. Cena. Poi la squadra esterna Napoli 1 della RAI con tutte le sue attrezzature ( gruppo elettrogeno, camion regia, telecamere, microfoni, mixer, cavi, riflettori, supporti , ecc ).

una troupe della RAI con 5 telecamere ( 3 fisse; una telecomandata, una mobile ), mixer, gruppo elettrogeno, pullman regia, microfoni, e tanto altro.
una troupe della RAI con 5 telecamere ( 3 fisse; una telecomandata, una mobile ), mixer, gruppo elettrogeno, pullman regia, microfoni, e tanto altro.

Dalle 10 alle 13 e poi - dopo la pausa pranzo - fino a poco prima dell'effettiva registrazione ( h. 17 ca ) prove di tutti i vari protagonisti del culto: cori, organista, gruppi musicali, lettori/lettrici, presentatori, predicatrici/predicatori, .. sotto la regia di Marco Davite ( caporedattore di "Protestantesimo").

Si prova: a sx Marco Davite; Giusy Valvo alla pianola; steadycam.
Si prova: a sx Marco Davite; Giusy Valvo alla pianola; steadycam.

Per chi non era impegnato nelle prove questo intervallo di tempo è stato speso per fare del turismo e ammirare o riammirare lo splendido barocco di Scicli, e/o gustare le prelibatezze della pasticceria e gelateria locale, e/o visitare la "Casa delle culture" di Mediterranean Hope " ma soprattutto a incontrare fr /sor delle altre chiese siciliane.

Si prova: qui il gruppo musicale della chiesa battista di Catania -Librino.
Si prova: qui il gruppo musicale della chiesa battista di Catania -Librino.

Il culto - la cui sostanza ruotava intorno all'ospitalità dello straniero - si è svolto regolarmente anche se il vento, un poco freddo e spesso con raffiche intense, ha messo tutti/e a dura prova.

la "CASA DELLE CULTURE" è stata visitata dai radunisti. Sia questo ambiente che quello della chiesa metodista hanno dato supporto logistico ( riposo, pranzo, necessità fisiologiche ).
la "CASA DELLE CULTURE" è stata visitata dai radunisti. Sia questo ambiente che quello della chiesa metodista hanno dato supporto logistico ( riposo, pranzo, necessità fisiologiche ).

Il culto è iniziato con dei canti di lode a cura del gruppo musicale della chiesa battista di Catania-Librino. 

La successiva liturgia ha visto l'intervento di rappresentanti e dei pastori di quasi tutte le chiese presenti alla "giornata": battisti, metodisti, valdesi, esercito della salvezza, avventisti, luterani.

Alla pianola Giusy Valvo.

Le meditazioni sono state svolte dal past. Francesco Sciotto, dalla sor Carla Sueri, dal past. Andreas Latz. 

Oltre alla letture bibliche si sono avute letture di brani letterali inerenti al tema dell'accoglienza e cori sia da parte di una corale di bambini della chiesa di Riesi, sia da parte di una corale etnica della chiesa metodista di Palermo.

Pure la testimonianza di un migrante _ musulmano - ormai inserito nella città e che ha ringraziato per l'accoglienza e auspicato accoglienza e integrazione per tutti i migranti.  

Dopo la S. Cena si è avuta la benedizione finale e infine inni di lode eseguiti dal gruppo musicale della chiesa battista di CT- Librino.

 

La registrazione del culto si è conclusa intorno alle 18.30. Una bella giornata !!

Siamo ora in attesa di vedere in televisione - RAI 2 - il culto giorno 15 maggio.

 

Il culto è risultato policromo e polifonico, ricco, edificante. Soprattutto - se riflettiamo alla pentecoste - ha mostrato la varietà dei linguaggi e delle situazioni nelle quali lo Spirito si manifesta: 

 

Un grazie va dovuto alla chiesa metodista di Scicli, alla "casa delle culture", agli organizzatori tutti/e per l'impegno profuso.

Un grazie va dovuto a chi ha svolto un ruolo più visibile nel culto perchè dietro una presentazione anche di pochi minuti, dietro sta un lavoro di preparazione di giorni, settimane, mesi: tutto alla Gloria del Signore.

 

 

Consoli Silvestro - foto dell'autore

 

 

( 160425)